Come donare

SOSTENERE UN PROGETTO DI ALISOLIDALI SIGNIFICA INVESTIRE SUL FUTURO DEI BAMBINI.

 9

DONA SUBITO TRAMITE CARTA DI CREDITO

SENZA SPESE! clicca su Donazione e verrai indirizzato

OGNI DONAZIONE SERVIRA’ PER:

  • adozione di vicinanza per sostenere i bambini del nostro territorio

  • sostenere un bambino o un gruppo di bambini per tutte le esigenze di un accompagnamento solidale nel doposcuola e nelle vacanze estive

  • sostenere le spese per attività ricreative e sportive per chi non ha possibilità

  • sostenere il nostro luogo di accoglienza diurna e le spese di mantenimento

  • acquistare e mantenere un mezzo per accompagnare i bambini

  • sostenere l’affido di minori

BANCA Bonifico bancario

c/c bancario: Cassa di Risparmio del Veneto Ag. 29 (PD)

IBAN: IT08 L030 6912 1371 0000 0002 188 

 

 POSTA

C/c postale 1022114571: intestato a: Associazione Alisolidali Onlus Via Degli Arditi, 24 –35127 PADOVA-  

Bonifico Banco Posta  IBAN: IT-69-U-07601-12100-001022114571

 

 TUTTE LE DONAZIONI SONO DETRAIBILI A NORMA DI LEGGE *

 

5 X 1000 COME DEVI FARE, NON COSTA NULLA!

 

1) Individua il riquadro dedicato alla “scelta per la destinazione del cinque per mille” dell’IRPEF nei modelli disponibili per la dichiarazione dei redditi (CUD, 730 e modello UNICO per le persone fisiche)

2) Metti la tua firma nella casella “Sostegno del volontariato e delle altre organizzazioni non lucrative di utilità sociale” (Onlus)

3) Riporta il codice fiscale di ALISOLIDALI  92264600286

 

 

 

* LE TUE DONAZIONI AD ALISOLIDALI HANNO BENEFICI FISCALI!

 Documenti da conservare: la detrazione spetta a condizione che tali erogazioni vengano effettuate mediante versamento postale o bancario, ovvero mediante carte di debito, carte di credito, carte prepagate, assegni bancari e circolari. In caso di eventuale richiesta dell’amministrazione finanziaria, per le erogazioni liberali effettuate tramite carte di credito è sufficiente la tenuta e l’esibizione dell’estratto conto della società che gestisce la carta di credito. Per le restanti erogazioni, i contribuenti interessati devono conservare le ricevute di versamento in conto corrente postale, le quietanze liberatorie o le ricevute in caso di bonifico bancario.