Ci vuole un villaggio

 

ci vuole un villaggioNel contesto locale dei quartieri di Padova e di alcuni comuni limitrofi si sta individuando come prioritaria la necessità di promuovere nuovi processi di partecipazione e solidarietà, nell’ambito delle politiche sociali di sostegno e accoglienza di minori in situazione di temporanea difficoltà.

In particolare si vuol cercare di sviluppare novi processi di partecipazione che favoriscano il sistema di rete tra pubblico e privato.

Questa necessità risulta urgente di fronte alla rapida evoluzione della crisi economica che porta ad una maggiore vulnerabilità dei minori, in situazioni familiari critiche diffuse in ogni ambito geografico, ed esige azioni repentine e personalizzate in termini quantitativi e qualitativi che possono essere attuate solamente attraverso un sistema di rete locale sfruttando tutte le risorse del territorio.

A questa iniziativa sarà di ispirazione il proverbio Africano:

“ci vuole un villaggio per crescere un bambino”

       Obiettivi:

  • Creazione del tavolo territoriale per la tutela dei minori.

  • Creazione di un centro d’ascolto  per l’aiuto al minore a partire dal quartiere, la parrocchia la Caritas.

  • Messa in rete ed utilizzazione di tutte le risorse presenti nel territorio per la promozione della salute e del benessere dei minori.

  • Collaborazione con associazioni ed enti del comune e della provincia.

 

Si tratta di definire un tavolo territoriale al quale partecipino tutti i soggetti coinvolti a vario titolo nella educazione, crescita e tutela dei minori, attraverso il quale vengano monitorati i bisogni reali in rapporto allo stato delle famiglie in difficoltà nella sfera sociale, economica ed educativa.

La collaborazione in rete favorirà la segnalazione immediata di situazioni critiche, l’utilizzo di tutte le risorse presenti nel territorio per la promozione della salute e del benessere dei minori. L’esito del coordinamento del tavolo avrà ricadute immediate sul monitoraggio delle situazione di bisogno reale delle famiglie e dei minori.